Archivio mensilefebbraio 2018

La nostra statura? Medley a cura di Maria Grazia Teramo

#AGÁPEsosKORAI 8 Marzo

Distillando Essenze di Umanità sosKORAI&CAFFO

Medley ispirato ad AGÁPE  Qyaderno dell’8 Marzo n.1

Interpretato dagli Allievi di LaboArt e dell’Istituto Superiore di Tropea in un percorso di Alternanza Scuola Lavoro

Martha Thorne: servizi diversi= uguaglianza

È Martha Thorne, direttore esecutivo del premio Pritzker, il Nobel per l’architettura, a dirci che le città vanno viste non solo dal punto di vista del maschio…l’uguaglianza di genere è legata anche al tema sicurezza senza però cadere nel rischio di una discriminazione al contrario. Per esempio a Teheran c’è un parco giochi riservato alle donne ma così facendo si alimenta il pregiudizio e lo stereotipo della Donna che si occupa in maniera esclusiva dei figli … invece ben vengano le stanze per l’allattamento in ogni edificio pubblico perché non possiamo ignorare che ci sono differenze biologiche, è offrendo servizi diversi che si può ottenere l’uguaglianza.

Lupa d’Aspromonte

#AGÁPEsosKORAI

Quaderno dell’8 Marzo n.1

Distillando Essenze di Umanità

sosKORAI&CAFFO

…Sul fianco strinse il manico del pugnale, suo ultimo e fedele compagno di viaggio, e afferró il moschettone, mentre risvegliava a calci i compagni storditi dal vino:”Muovetevi è notte di vendetta!”

Alla testa di quel piccolo esercito si mise in marcia, acquattata tra fronde di ginestra profumata e fusti di lecci che la incoraggiavano muti a lenire il tormento…

Alessandro Stella

La faccetta nera

#AGÁPEsosKORAI Quaderno dell’8 Marzo

Distillando Essenze Di Umanità

sosKORAI&CAFFO

…Non divenne famosa Isabella. Fu solo popolare. “ Aspetta e spera che già l’ora s’avvicina”…una bellezza del sud … per non starsi a lambiccare fino a dove scende il sud…

Carla Piro

Carmela Vircillo Franklin

#AGÁPEsosKORAI Quaderno dell’8 Marzo

Distillando Essenze di Umanitá

sisKORAI&CAFFO

…Ma soprattutto, l’ennesima testimonianza di persone caparbie, ingegnose e meritevoli che per necessitá e possibilità devono spostarsi altrove.

Oggi Carmela Vircillo Franklin guarda la sua Calabria ancora con tanto affetto, appena é possibile vi torna volentieri…

Angelo Stumpo

Tropeane: le artiste del filo

#AGÁPEsosKORAI Quaderno dell’8 Marzo

Distillando Essenze di Umanitá

sosKORAI&CAFFO

…Erano famose le ricamatrici di Tropea e ognuna di loro era circondata da tante apprendiste desiderose di emularle. Altrettanto note erano le artigiane del tombolo, le tessitrici e le sarte…

Bravissima con l’ago e il filo era una cara amica di famiglia dal nome profumato: Rosa…

Beatrice Lento

Una piccola storia: Amalia Bruni Socia d’onore

Distillando Essenze di Umanità sosKORAI&CAFFO

Nicastro, Girifalco, Serrastretta, le prime tappe della ricerca

La neurologa, di origini girifalcesi («per via di mia madre che era figlia del medico condotto di Girifalco») è la direttrice del centro regionale di Neurogenetica di Lamezia Terme, in provincia di Catanzaro, riconosciuto a livello internazionale come presidio d’eccellenza per lo studio delle demenze degenerative, che ha contribuito all’isolamento di uno dei geni responsabili della patologia (PS1). I suoi studi sull’Alzheimer si sono combinati con quelli dei mostri sacri della neurologia mondiale come Robert Feldman, Jean François Foncin, Ron Polinsky, Luigi Amaducci.  Ma Cecilia Amalia Bruni ha avuto un vantaggio in più: poter valutare descrizioni cliniche, dati e informazioni estrapolati dai documenti dell’archivio dell’ex manicomio psichiatrico di Girifalco. Più di 16mila cartelle cliniche, di cui 6mila digitalizzate con un progetto realizzato  in collaborazione con l’Università della Calabria. In mezzo c’era quella di Angela, morta a 38 anni, originaria  di Nicastro.  Il lungo lavoro fu  quello di ricostruire l’albero genealogico della paziente alla quale nel 1904 fu diagnosticata la malattia di Alzheimer, due anni prima di quella descritta dallo psichiatra e neuropatologo tedesco  da cui la patologia prende il nome. Risalendo ancora  più indietro nel tempo, fino Serrastretta, primi  anni del ‘700.

Marisa La Torre Montalto Ciaccio

#AGAPEsosKORAI Quaderno dell’8 Marzo n.1

Distillando Essenze di Umanità

sosKORAI&CAFFO

…L’assassinio di mio padre non era stato sufficiente per chi aveva dato l’ordine di uccidere, a casa nostra le telefonate anonime continuarono minacciando il rapimento della maggiore delle figlie.

Ho viaggiato con la scorta ( che mio padre non aveva voluto) nei mesi che ci separavano alla fine della scuola; a mia madre era rimasta un’unica alternativa …

Intervista a cura di Beatrice Lento col contributo di Rosamaria La Torre

Mariella Mariani Sicari

#AGÁPEsosKORAI Quaderno dell’8 Marzo n1

Distillando Essenze di Umanità

sosKORAI&CAFFO

…Le visite regolari e continue della Signora Mariella, soprannominata ‘Mamma”, sono attese con affetto e fiducia: amata perché umile e premurosa, é rispettata da tutti. Quel rispetto che si concede non a chi ha potere, possibilità, stato sociale, ma a chi porge la mano senza riserve ritenendo che non sia mai abbastanza…

Salvatore Rizzo

Maria dice si!

Maria sceglie, non é obbligata, altrimenti sarebbe una farsa, una Donna sceglie di diventare la Madre di Dio…risarcimento, riscatto …grandezza della Donna.