Rispetto!

Rispetto!

RISPETTO
Quello che vuoi

Tesoro, io ce l’ho

Quello di cui hai bisogno

Sai che io ce l’ho?

Tutto quello che ti chiedo

È un po di rispetto

quando vieni a casa (solo un po’)

Hey tesoro (solo un po’) quando vieni a casa

(solo un po’) signore (solo un po’)
Non farò niente di sbagliato quando sarai via

Non farò niente di sbagliato

perchè non voglio farlo

Tutto quello che chiedo

È un po di rispetto

quando vieni a casa (solo un po’)

Hey tesoro (solo un po’)

quando vieni a casa (solo un po’)

Yeah (solo un po’)
Sto per darti tutti i miei soldi

E tutto quello che chiedo in cambio, tesoro

È di darmi quello che è giusto

Quando torni a casa (solo un po’)

Yeah baby (solo un po’)

Quando torni a casa (solo un po’)

Yeah baby (solo un po’)
Oh, i tuoi baci

Più dolci del miele

E indovina un po’?

Lo sono anche i miei soldi

Tutto quello che voglio tu faccia per me

È darmi questa dolcezza quando vieni a casa

Yeah baby

Prendilo a frustate per me (rispetto, solo un po’)

Quando arrivi a casa, adesso
R-I-S-P-E-T-T-O

Prova a capiro cosa significa per me

R-I-S-P-E-T-T-O

Prenditi cura di me
Oh (prendimi a pugni, pugni

pugni, pugni)

Un po’ di rispetto (prendimi a pugni

pugni, pugni)

Whoa, piccolo (solo un po’)

Un po’ di rispetto (solo un po’)

Sono stanca (solo un po’)

di provare a continuare (solo un po’)

Stai finendo di ingannare (solo un po’)

e io non sto mentendo (solo un po’)

(Ri) spetto

Quando torni a casa

O potresti entrare (rispetto, solo un po’)

e scoprire che me ne sono andata (solo un po’)

Devo avere (solo un po’)

Un po’ di rispetto (solo un po’)

Grande Aretha!

Beatrice Lento
Beatrice Lento

Laureata in Psicologia Clinica, Tropeana per nascita e vissuti, Milaniana convinta, ha diretto con passione, fino all'Agosto 2017, l’Istituto Superiore di Tropea. I suoi interessi prevalenti riguardano: psicodinamica, dimensione donna, giornalismo, intercultura, pari opportunità, disagio giovanile, cultura della legalità, bisogni educativi speciali.

Un pensiero su “Rispetto!

Dina RuffaPubblicato in data10:37 pm - Ago 20, 2018

Areitha è la voce potente delle donne dal colore viola….Ancora più terribile liberarsi dal potere degli uomini di colore che a loro volta avevano conosciuto la schiavitù e la sopraffazione.Il potere maschile è senza colore e senza tempo è un potere Culturale non Reale…il peggiore da sconfiggere.

Invia il messaggio